La Democrazia dei Sims

Qualche giorno fa, sulla pagina di The Sims 3 Italia, qualcuno ha detto:

“Ah, se il mondo fosse come The Sims 3”.

I commenti a quel post sono stati perlopiù legati al trucco che per magia fa incrementare di migliaia di simoleon (la valuta dei sim) il conto in banca dei nostri beniamini. Pù qualche altro sporadico commento su risse, docce prolungate, bisogni statici, e un meraviglioso “Sarebbe il mondo perfetto”.

Mi sento di dissentire.

Il bello del mondo dei sims è che non è perfetto. La perfezione genera in un primo impatto fascino, ma in breve tempo diventa noiosa. Proviamo ad immaginare un videogioco in cui l’intero mondo è perfetto. Il nostro sim non dovrebbe lavorare, perchè in un mondo perfetto non esisterebbe il bisogno di lavorare. Non dovrebbe mangiare, quindi di conseguenza non dovrebbe nemmeno cucinare, tantomeno coltivare l’insalata, perchè il sim sarebbe costantemente sazio. Non esisterebbe l’arte, perchè nessun artista sentirebbe il bisogno di fare emergere le proprie emozioni, le quali sono date appunto da un bisogno (appagato, o non appagabile). Niente bisogno, niente emozione, niente arte. Il mondo sarebbe un quadro statico. E chi vorrebbe non solo videogiocare in un universo simile, ma addirittura vivere?

Io credo che più che un mondo perfetto, quello dei Sims sia un mondo, anzi, una società migliore.

Un mondo migliore no, perchè in effetti anche i Sims nascono, crescono, si innamorano, si tradiscono, litigano, rubano e vengono derubati, subiscono incidenti, rissano, perdono il lavoro se sono dei fannulloni, si ammalano, e infine muoiono lasciando parenti e amici addolorati a piangere sulle loro tombe.

Il sim medio non è molto diverso da un umano medio.

Il loro lato migliore è la loro società, un vero esempio di democrazia, meritocrazia e tolleranza globale.

Vi farò qualche parallelo tra Mondo Sim e Mondo Reale.

A sim werewolf loves a sim vampire. and they're both males.

A sim werewolf loves a sim vampire. and they’re both males.

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.”

Qui sopra vediamo che i sim applicano in pieno l’articolo 3 della Repubblica Italiana. Il mio Sim lupo mannaro caucasico (a sinistra, coi fiori in mano – anche se in questo momento è nella sua forma umana), sta regalando un mazzo di fiori al suo fidanzato, un sim vampiro di colore, prima di chiedergli di sposarlo.

Nei sim non esistono “razze”, non esistono “religioni”, non esistono “straight” o “gay”, non ci sono “partiti”. I sims si amano per quello che sono, senza alcuna distinzione. E la loro società permette loro di sposare chiunque vogliano, senza alcuna discriminazione. Anche tra lupi mannari e vampiri. Anche uomo-uomo e femmina-femmina. E anche queste coppie possono adottare un bambino. Anche i single possono adottare un bambino. Bambino che viene tolto dall’assistente sociale, se viene trascurato. I sims possono diventare nemici acerrimi tra di loro, ma non sarà mai per qualcosa che sono, ma per qualcosa che fanno.

Nella realtà se sei gay sei vittima di bullsimo e persecuzione, se sei “non-del-tono-della-mia-pelle” sei di un’altra razza, se appartieni ad un’altra religione sei un eretico degno dell’inferno (procurato anticipatamente, in alcuni casi), in certi casi sei sei una donna sei un essere inferiore. Sei sei tutte queste cose assieme, forse sarebbe meglio non essere nati.

Picnic tra un cinese e un egiziano

Picnic tra un cinese e un egiziano

Proprio così. I sims di tutto il mondo sim vanno d’accordo. A meno che l’affascinante turista cinese non faccia la corte alla moglie egiziana di un francese, le cose vanno a meraviglia. Non ci sono guerre. Anche se però esiste la carriera militare, quindi forse il mondo sim è solo in una situazione di pacifico stallo.

Mentre tutti sappiamo invece dell’odio che certe nazioni del mondo reale nutrono per altre nazioni del mondo reale.

Gli animali benvoluti

Gli animali benvoluti

Nel mondo dei Sims non esiste la violenza sugli animali. I sims possono sgridare i propri animali, ma nessuno di loro si azzarda a picchiarli o peggio. Se un animale viene trascurato (perchè viene lasciato solo, perchè non viene nutrito) semplicemente arriva la Protezione animali per trovare una casa migliore al peloso.

Lavoro e meritocrazia

Lavoro e meritocrazia

E per finire, il lavoro. In ogni singola città, i sims possono trovare il lavoro che vogliono. Possono anche essere i più poveracci del quartiere, vestiti di quattro stracci, aver mangiato l’aglio, essere bruttini, non avere referenze e parentele notevoli, che un posto di lavoro non verrà mai loro rifiutato.  Dovranno poi lavorare duramente per mantenerlo ed eventualmente fare carriera, e a volte dovranno fare i leccapiedi col capo. Ma nessuno sarà mai assunto o promosso solo perchè è nipote di.

Sono sicura che le differenze col mondo reale del lavoro vi saranno subito saltate agli occhi…

Annunci

4 risposte a “La Democrazia dei Sims

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...