Nothing changes…

Death-Taking-The-Pope-And-The-Emperor-From-The-Danse-Macabre

Domani si vota… domani si spera in un cambiamento.

Si spera.

Perchè giusto l’altro ieri si scriveva:

Sulla terra, il più potente re dei giorni nostri è il Denaro.

Il Denaro è adorato dai re e da coloro che li servono.

Il Denaro ha il favore dell’ordine episcopale.

Il Denaro domina la cancelleria degli abati.

Il Denaro è venerato dalla nera folla dei priori.

Il Denaro impone la legge nei grandi concilii.

Il Denaro conduce la guerra e può, se lo vuole, fare la pace.

Il Denaro dirige i processi per arricchire.

Conduce colui che è affamato dal fango alla ricchezza.

Denaro.

Il Denaro acquista e vende tutto, egli dà e riprende. 

Il Denaro è adulato,  

Il Denaro in seguito minaccia,

e ripete appena il vero.

Il Denaro mente,  

Il Denaro rende gli oppressi spergiuri e li corrompe. 

Il Denaro è il dio degli avari e la speranza degli avidi.

Il Denaro conduce  l’amore dei figli verso l’errore. 

Il Denaro trasforma le puttane in principesse.

Il Denaro trasforma i briganti stessi in nobili di alto lignaggio.

Il Denaro crea più ladri in terra che stelle in cielo.

Se il Denaro parla, il povero tace, è certo.  

Sulla mensa del denaro si accumulano i piatti pieni.

Il Denaro ingurgita  ottimi e rinomati pesci.

Il Denaro beve il vino di Francia  e quello venuto dai mari.

Il Denaro porta  abiti belli e lussuosi.

Col Denaro le vesti acquistano il loro splendore esteriore.

Il Denaro è adorato perché fa miracoli.

Nulla è degno d’onore senza il Denaro, né è amato.

All’infame, il Denaro conferisce la probità.

Sapete quel è la fonte di questo attualissimo poema?

I Carmina Burana. XIII Secolo.

Il Milleduecento o giù di lì.

Per intenderci, il secolo in cui Gengis Khan è ormai un uomo arrivato, il Papa Celestino V si dimette dalla carica,  le Repubbliche Marinare gozzovigliano e spadroneggiano, i Comuni spadroneggiano e gozzovigliano e cominciano a nascere i primi casi di campanilismo, nascono le prime Banche, Dante si trova nel mezzo del cammin della sua vita e nel mezzo delle dispute dei Guelfi e dei Ghibellini, Marco Polo fa l’interrail in Cina, a Bologna nasce l’Università e via del Pratello vede l’aprirsi di nuove tabernae che raccolgono gli studenti goliardi e i loro doposbornia, Francesco d’Assisi ha una crisi mistica e abbandona la abbiente vita sua e si ritira a fare il Wolf Whisperer, e Giotto anticipa di un migliaio d’anni l’astrattismo disegnando un cerchio. E qualcuno redigeva i Carmina Burana e il suddetto brano sul Nummus, il Denaro

Domani si cambia quello che non è cambiato in 900 anni?

…Si spera…(?)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...