Perchè so che gli Irlandesi odiano Schillaci

11053111_813012288736544_9087127068644661463_n

Correva il mese di giugno 2011, quando io e il mio allora moroso ci regalammo una gitarella in Irlanda.

Chi mi segue sa che io adoro l’Irlanda, quindi non è una novità che io sappia molte cose di questa terra, e degli esseri umani che la pestano.

Ma una cosa non la capii subito… ma cominciamo con un flash back.

Appunto, giugno 2011, girovaghiamo tutto il giorno nell’Ovest irlandese, e verso sera giungiamo ad Achill Island. Essendo giugno e non avendo un itinerario prefissato, dopo aver fatto qualche foto in giro, ci mettiamo alla ricerca di un bed and breakfast dove dormire. Cosa non semplice visto che, a parte il paesino di Achill Sound, che si trova proprio dove il ponte collega l’isola alla terraferma, non ci sono dei gran centri abitati – 147 km quadrati e 2600 abitanti – è anche per questo che la adoro. Però quando sei alla ricerca di un posto dove dormire, beh… Bisogna un po’ sperare che la famosa “luck of the Irish” si allarghi anche a te.

Per fortuna si è allargata abbastanza da trovare una camera vuota e una proprietaria che ci ha indirizzati verso l’unico posto in cui mangiare dopo le 20: il solito “tutto-dall’hamburger-alcinese-passandoperl’indiano” take away del paesino e poi al meraviglioso minipub Lynott’s, che secondo i proprietari è uno dei pub più piccoli d’Irlanda.

Di sicuro è molto caratteristico, come potete vedere da questa foto che ho rubato in un angolino:

260049_10150205574858843_1094053_n

L’ho rubata perchè.. entriamo nel pub e c’è stata quell’atmosfera che in un film si risolverebbe in “ferma la musica, ferma le chiacchiere, giriamo tutte le teste a vedere gli stranieri”… evidentemente fuori l’alta stagione Achill non è molto gettonata!

Infatti c’erano solo avventori locali, e tutti già piuttosto alticci.

Il migliore era un signore piuttosto attempato che era poi il possessore della birra sul bancone della mia foto.

Non capivamo cosa facesse, perchè si sedeva al bancone, beveva un po’ di birra, rimaneva un po’ lì a fissare le foto di Michael Collins appese alle pareti, poi si rialzava e spariva. Noi avevamo presupposto un qualche problemino alla vescica, a causa dell’età non proprio verdissima e alle note qualità diuretiche della birra (che lui ingeriva in quantità tipicamente irlandesi).

E invece dopo qualche tempo abbiamo capito che lui altro non era che il “cameriere” o aiuto “patron”… notevole.

Insomma, ci mettiamo nel nostro angolino per non disturbare gli avventori che stavano guardano piuttosto surriscaldati una partita di calcio in tv, quando mi alzo e vado a chiedere un’altra birra al bancone.

Sentendo la mia perfetta pronuncia del Donegal (haha) e il mio tipico aspetto irlandese (hahaha) uno degli avventori mi attacca pezza.

Dice un qualcosa come “tu non sei di queste parti vero?” (calcolate che i mio inglese all’epoca era peggiore e questo signore aveva effettivamente la bocca impastata dall’alcool).

“Eh sì, I’m italian!” dico io.

Il buon avventore strabuzza gli occhi e incomincia a urlare alla Schillaci :

“Italia? Skilacci! Skilacci!!”e poi altre cose che non ho capito.

Comunque poi scoppia a ridere e quindi io annuisco, dico qualcosa di cortese e me ne torno al tavolino con le birre.

E dentro di me mi chiedevo… “Ma come fa a ricordarsi Schillaci?! Mii è dal 1990 che non ne sento più parlare”. E poi.. un irlandese che segue il CALCIO e si ricorda un giocatore ITALIANO di VENT’ANNI prima?

 

Mi ci sono voluti un paio d’anni per scoprire, grazie ad un amico irlandese, che gli irlandesi “odiano” Schillaci perchè lui fu autore del gol che decretò l’eliminazione dell’Irlanda dai Mondiali del 1990….

 

Così ora so perchè per quel signore alticcio, nel più piccolo pub d’Irlanda, in uno sperduto paesino della sperduta Achill Island, in una sera di bassa stagione,  21 anni dopo il fattaccio, ancora oggi la prima cosa che “Italia” evochi sia il buon Totò Schillaci.

 

Slàinte!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...