Finalmente il Coinquilino di Merda anche per me!

Dopo tanto ridere sul sito del Coinquilino di Merda, dove per anni mi sono crucciata con la domanda: “ma saranno vere ‘ste storie? O saranno simpatiche bufale inventate per sollazzare i fancazzisti del web?”, ho potuto finalmente appurare che i coinquilini di merda esistono.

E a volte entrano in casa tua.

O in casa mia, nello specifico.

Appena lo vedo, subito lo ribattezzo intimamente “Il Nostromo”, per via della folta barba che gli ricopre quasi interamente il volto.

Almeno per i soprannomi sono più portata che nella scelta dei coinquilini: ho poi scoperto che era stato in marina, e indossa mutande marca “Popeye”.

Regole della casa solo due: tenere chiuso il cancello d’ingresso perchè ho il cane; e non fumare in camera, ma prendere il posacenere e fumare in cortile.

Mi chiede se c’è della birra in casa; io rispondo che ho qualche Peroni in frigo.

Il primo giorno, il 2 del mese, tutto bene. Poi comincia il delirio.

Mio, non suo, che a quanto pare oltre che Nostromo è pure Cavernicolo.

Nell’ordine:

 

  1. Si scola 4 Peroni da 75 ml della mia riserva e non me le ricompra.
  2. Lo invito fuori a bere una birra con altri miei amici, lui mi risponde: “Se vengo, ti scrivo per whatsapp, va bene?” e si chiude in camera.
  3. A parte quella sera, esce di casa tutte le sere. Ma a detta sua non ha neppure 5 euro in tasca.
  4. Usa senza ritegno tutti i miei saponi, dentifricio, bagnoschiuma, shampoo. Nonostante in bagno lui abbia il suo dentifricio, bagnoschiuma e shampoo. Una volta finita la mia roba, incomincia a usare il sapone intimo per farsi la doccia. Il MIO sapone intimo. Ovviamente non ricompra nulla. (per la cronaca, il suo stipendio è il triplo del mio).
  5. Sto cenando, e uno sbuffo assurdo di fumo mi entra dalla finestra; salgo le scale e gli chiedo se sta fumando in camera. Lui “Sì, una sigaretta”. Io: “Ti ho detto che si fuma fuori!!” Lui: “eh ma sto fumando fuori… dalla finestra!”
  6. Vado via per il week end; lui mi manda un messaggio vocale che cita più o meno: “Ciao, come ti dicevo l’altro giorno viene su mio cugino, può rimanere a dormire?”. Candidamente gli rispondo che per me va bene, purchè dormano nella stessa camera. Mi sale un attacco di ipocondria pensando di stare sviluppando l’Alzehimer precoce perchè non mi ricordo mica che me lo abbia detto. O forse non l’ha fatto?
  7. Torno da detto week end e mi ritrovo l’unica padella nuova di zecca che ho appena comprato (tutte le altre hanno 10 anni)  riposta ancora mezza intacconata di unto e il cui rivestimento di teflon è irrimediabilmente rovinato da dei bei tagli di coltello. Sai quando devi controllare se la cotoletta è cotta all’interno e devi tagliarla con un coltello dentato dentro alla padella antiaderente? Ecco.
  8. Sempre dopo detto week end, uno dei cuscini della mia camera ha un odore un po’ sospetto. Soprattutto dato che nell’altra camera di cuscino ce n’è uno solo, un sospetto nebuloso si forma nella mia mente: non l’avrà mica usato il cuggino?
  9. Comincia a fumare in cortile, ma non ha ben capito che posacenere utilizzare, e nel dubbio butta le cicche nei vasi delle piante o per terra.

    cicca su pianta

     

  10. Ha un cimitero di bottiglie di birra vuote in camera; tutte vuote, tranne una che è piena di cicche. Il nebuloso dubbio che fumi in camera quando non ci sono si accumula un po’ più fitto.
  11. Mutande sporche sue? Buttate sulla lavatrice in bagno per due giorni. Poi quando capisce che non si sarebbero lavate da sole, le butta nel mio cesto del bucato. Così le mie mutande hanno questo incontro ravvicinato del terzo tipo con le Popeye.
  12. Dieci giorni dopo, le Popeye sono ancora là dentro, da sole, perchè le mie mutande non si chiamano Olivia e io non mi chiamo Mamma.
  13. Capisco che sia caldo, molto caldo. Ma tre o quattro docce al giorno mi paiono eccessive.
  14. Nonostante le tre o quattro docce al giorno, odora come un vero Nostromo dopo un mese in mare senza acqua corrente.
  15. Nonostante le tre o quattro docce al giorno e i litri di sapone/shampoo/bagnoschiuma/detergente intimo, è riuscito ad usare il mio asciugamano da ospite (altrimenti conosciuto come “asciugaculo”) lasciandoci una bella sgommata di 15 centimetri di merda. Il dubbio si tramuta in certezza e ho un conato di vomito pensando che questo per due settimane si è nettato il culo con lo stesso asciugamano che uso io per asciugarmi lì sotto. Prendo appuntamento dal medico per le analisi del sangue per tutti i tipi di malattie esistenti al mondo.
  16. Da questo momento, i miei asciugamani li tengo in camera e li porto avanti e indietro dal bagno; modalità ostello on.
  17. La sera gli faccio notare che non tollero che qualcuno usi i miei asciugamani e la mia roba in generale. La risposta è stata un’alzatina di spalle e “eh sì lo so colpa mia, scusa ho sbagliato io”. E va su a farsi una doccia insaponandosi con il mio bagnoschiuma.
  18. Fuori ci sono 38 gradi, ma lui indefesso lascia le finestre aperte, per arrivare a dimostrare la legge dell’equilibrio termico.
  19. Esce di casa e lascia 2 caricabatterie attaccati e il ventilatore acceso. Per ore.
  20. La tv che ha in camera invece rimane accesa solo di notte. Tutta la notte.
  21. All’1.45 si mette bello bello a parlare e ridere al telefono. Antimeridiane, intendo.
  22. Arrivati al 20 del mese, gli chiedo di saldare l’affitto. “Sì domani te li porto”.
  23. Arrivati al 22 del mese, gli chiedo di saldare l’affitto. “Sì domani te li porto”.
  24. Arrivati al 24 del mese, gli chiedo di saldare l’affitto. “Sì guarda ho avuto dei problemi, ho rotto il bancomat e ho solo il postamat, ma il postamat della piazza non funziona, e l’antani con scappellamento a destra. Anche altre volte dovuto prelevare da uno dei paesi vicini quando sono in giro coi miei amici (non ha l’auto). Domani te li porto!”.
  25. Arrivati al 26 del mese, oggi, chiamo la posta della piazza e chiedo se il postamat funziona. La risposta: “Il postamat funziona”. E io: “E i giorni scorsi?” Risposta: “funzionava anche gli altri giorni.”.
  26. Arrivati al 26 del mese, gli chiedo di saldare l’affitto. “Sì domani te li porto, soliti problemi col postamat e l’antani”.
  27. Arrivati al 26 del mese, lo butto fuori di casa.

Dite che, arrivati al 26 del mese, ho fatto bene?

 

Annunci

Una risposta a “Finalmente il Coinquilino di Merda anche per me!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...